PROFILASSI SANITARIA DEL CANE

Il cane nell’arco dell’anno ha bisogno di alcune profilassi per rimanere sano e prevenire malattie molto gravi per la sua salute e in alcuni casi trasmissibili all’uomo.

Il cane va portato dal Veterinario la prima volta a 2 mesi di età per le prime vaccinazioni e i trattamenti antiparassitari. Il cucciolo dovrà essere visto in media 3-4 volte nel primo anno di vita, mentre il soggetto adulto sano può andare dal Veterinario anche solo 2 volte l’anno.

La vaccinazione principale è l’Eptavalente (Cimurro, Adenovirus, Parainfluenza, Parvovirus, Leptospirosi con diverse sierovarianti). La prima volta che l’animale viene vaccinato è necessario un richiamo a distanza di circa 3 settimane, poi il vaccino sarà fatto ogni 12 mesi per tutta la vita. Tutte le malattie contenute nell’eptavalente hanno 12 mesi di immunità garantita, ad eccezione della Leptospirosi, che va ripetuta a distanza di 6 mesi.

Una vaccinazione accessoria, resa sempre più necessaria anche nelle nostre città dall’aumento delle zecche, è la vaccinazione per la Malattia di Lyme (Borrelia burgdorferi), una volta consigliata solo in zone di montagna. Anche questa profilassi può essere fatta nel cucciolo e richiamata ogni 12 mesi.

Una vaccinazione che ha spesso una valenza più legale che sanitaria è l’antirabbica. Infatti il territorio italiano è esente da Rabbia da molti decenni, ma la vaccinazione si rende obbligatoria insieme alla compilazione del passaporto internazionale ed applicazione del microchip per tutti i cani che dovessero accompagnare i loro proprietari fuori dal territorio italiano. E’ altresì consigliata per i cani che circolano nei boschi di montagna per il rischio di contatto con i selvatici che provengono da zone di confine col territorio italiano.
Può inoltre essere utile averla fatta in termini di tutela legale se il cane ha morso una persona.

Ricordo l’obbligo nel cane di applicazione del microchip al fine di aderire alla identificazione per l’anagrafe canina. Il sistema microchip consiste nell’applicazione di un transponder permanente sottocutaneo, identificabile tramite apposito lettore da parte dei Veterinari ed accalappiacani. Il sistema ha sostituito tutti i precedenti obblighi come: tassa comunale, medaglietta comunale, tatuaggio.

Altre vaccinazioni più particolari sono quella per Herpesvirus nel caso di cagne da riproduzione e quella per Piroplasmosi per i cani di cacciatori che si rechino a caccia in zone a rischio (come la Slovenia).

Il controllo dei parassiti intestinali (Ascaridi, Coccidi, Tenie, …) può essere fatto una volta all’anno con un esame coprologico in coincidenza del vaccino portando una piccola quantità di feci raccolte in giornata.

Il controllo dei parassiti esterni (Pulci, Zecche, Pidocchi, …) si basa solitamente su applicazioni a cadenza mensile durante tutto il periodo primaverile/estivo di prodotti antiparassitari in pray o spot-on. Quest’ultima soluzione consiste nell’applicare una fiala sulla pelle del dorso in 2/3 punti e non toccare l’animale per un’ora circa. Il prodotto di distribuirà su tutto l’animale molto velocemente.

Vedendosi due volte all’anno l’animale è sempre sotto controllo tramite la visita pre-vaccinale.

A casa al proprietario resta solo l’impegno di mettere le fiale antiparassitarie ogni mese nel periodo caldo dell’anno.

Ci troviamo in via Giovanni Gentile n.104  a Rossano (a 50 m dal Centro per l'impiego)

Telefono 338 20 60 801

 P IVA 03064370780

L'abulatorio Veterinario effettua i seguenti orari:


Lunedì       
10.30 - 12.30, 16.30 - 19.30

Mar
tedì       10.30 - 12.30, 16.30 - 19.30

Mercoledì                          16.30 - 19.30

Giovedì       10.30 - 12.30, 16.30 - 19.30
 
Venerdì      10.30 - 12.30, 16.30 - 19.30
 
 Sabato        10.30 - 12.30                      

L'AMBULATORIO RIMARRA' CHIUSO NEI GIORNI

22-23-24-25 SETTEMBRE 2017